01a (1).jpg

Villa Farnesina a Roma

 

Si è conclusa, nei mesi scorsi, la ricerca - iniziata alla fine del 2013 con gli archh. Gian Maria Bagordo, Gian Carlo Cundari e Maria Rosaria Cundari - relativa alla Villa Farnesina a Roma, episodio emblematico dell'architettura rinascimentale a Roma, sede di rappresentanza dell'Accademia dei Lincei; progettata e realizzata da Baldassarre Peruzzi su incarico del ricco mecenate Agostino Chigi negli anni 1505-1522 e radicalmente trasformata nei secoli successivi. Famosa per le opere pittoriche (dovute ai maggiori artisti del tempo: Raffaello, Baldassarre Peruzzi, Sebastiano del Piombo, il Sodoma, ecc.), nel corso degli anni la villa era già stata oggetto di studi di grande importanza ma rivolti prevalentemente alla lettura critica degli apparati figurativi.

Per la prima volta la Villa è stata oggetto di un rilievo critico dell'edificio reso possibile anche dall'impiego delle tecnologie avanzate e dall'utilizzo diffuso e sistematico della modellazione.

La ricerca - svolta anche con il supporto di una accurata ricerca iconografica - ha consentito di ricostruire il percorso ideativo di Baldassarre Peruzzi (cui si deve sia l'impianto originario della Villa che la prima trasformazione necessaria per la realizzazione della Sala delle Prospettive) nonché - anche in forma virtuale - le condizioni dell'edificio a conclusione di ciascuna delle principali fasi costruttive.

Gli esiti della ricerca sono in corso di pubblicazione.